3.11.08

La notte degli spiriti

La notte di Halloween, si sa, è la notte degli spiriti.
E ora che sono passate un po' di ore, voglio dirvi che è assolutamente vero: ad Halloween si incontrano esseri umani che mai e poi mai avreste pensato di incrociare.
Ad esempio uno zingaro toscano, occhi luminosi e edera fra i capelli, che nella vita "si muove e si arrangia".
Le gote rosse rosse e la corporatura da gigante buono, mi ha detto "ricordati che le cose accadono da sole. Tu lasciale soltanto accadere."
E per ricordarmelo, me lo ha letteralmente legato al dito.
Sulla mia scrivania ho un pezzo di corda grezza, che per qualche tempo è stata saldamente arrotolata intorno al mio mignolo, e una benaugurante foglia con quattro punte di non so che albero.
Perchè vola solo chi osa farlo.

E come non ricordare il Folletto, che quasi chiedendo scusa si è avvicinato solo ad ascoltare, ma che in quegli occhi lasciava intravedere il brilluccichio della magia di chi vive nei boschi.
Così com'è arrivato, così se ne è andato, a rincorrere la vita da dove sorge il sole a dove lo esaminano per carpirne i segreti più nascosti, forse portandone a casa un raggio, nascosto in tasca.
Mi hai fatto sbattere le palpebre più di una volta, e mi hai donato la consapevolezza che, come diceva il saggio, non ti aspetti mai l'inquisizione spagnola: un giorno il tuo cuore è pieno di tristezza, e quello dopo ti trovi a sorseggiare vodka e succo di mela davanti al tuo trucco posticcio e al tuo nome così bello.
Sei saltellato via come una lucciola, ma un po' della tua luce è rimasta. E mi basta pensare a quel sorriso larghissimo, figlio dello stregatto e di un manga giapponese, che sorrido anche io.
Perchè sarà stupido, ma a me basta sapere che esistono creature così. Prima o poi ne acchiapperò una a metà di un balzello, e forse la terrò con me...o forse, semplicemente, mi metterò a saltare pure io.

2 commenti:

S.B. ha detto...

Io penso più alla seconda ipotesi :-)

Anonimo ha detto...

fai venir voglia di innamorarsi ;)
tartablu