15.4.08

Senza parole

La situazione non c'è bisogno che la riassuma, la sappiamo tutti, la sapete tutti.
Il mio grado di disincanto, di timore, di rassegnazione e di rabbia nello stesso tempo è proporzionale alla presa di coscienza.
Che è sempre maggiore, via via che il tempo passa.
Sono perplessa, sfiduciata e timorosa.
Inzio a guardare le vie d'uscita: in fondo, ho una amica spagnola...

3 commenti:

Flavia Brevi ha detto...

Ti capisco. Ah, se ti capisco!

crimson74 ha detto...

Io sono semplicemente scazzato...

grig-io il blogorroico ha detto...

Nuova Zelanda. Il viaggio sarà pure un po' più lungo e costosetto, ma essendo il Paese più lontano dall'Italia, vuoi che non ne valga la pena?