21.9.07

La Meglio Gioventù

Domani compio 23 anni, e stamattina mi sono svegliata alle sei.
Allora, ho pensato, posso vedere il secondo atto de La Meglio Gioventù, che insomma, Lo Cascio, e poi tutti me ne parlano bene.
Avessi saputo, forse non lo avrei fatto.
Forse ho fatto bene.
Ho iniziato a piangere alla morte del poliziotto poeta, che nemmeno tutti i dieci in pagella sono riusciti a salvare.
Ho pensato al mio libretto degli esami, e ho pianto di frustrazione e di sollievo forse nello stesso tempo, perchè anche un film mi stava dicendo che non puoi stare in piedi se tutto quello che ti sorregge è esclusivamente una sconfinata cultura.
Ho pianto al funerale, a vederne il figlio (tra l'altro...Scamarcio? Ma per piacere..).
Ho pianto davanti a quella madre indurita da una vita difficile, timorosa come un animale selvatico, segaligna, nervosa.
Ho pianto e ho pensato che questa sera abbraccerò quell'anima simile che fortunatamente mi ritrovo in casa e che forse non ha fatto la stessa strada per casualità, per un collettivo in più o in meno, quando gli autunni erano roventi e lei era sola.
E se è vero che c'è un momento per ogni cosa,per piangere, per ridere, per il dolore e per le ubriacature in compagnia, se è vero che forse un giorno troverò qualcuno da amare, che mi amerà, e che forse ci saranno ancora gli stessi volti al mio fianco, allora forse c'è speranza.
Giocare a vedere i capelli della Carissima Amica più corti, incredibilmente, più grigi. I suoi grandi occhi non cambieranno mai.
Chissà se cambieranno i miei, chissà fino a quando potrò svegliarmi, chissà quando mi laureerò ma soprettutto chissà dove mi porterà, chi incontrerò, chissà di che colore avranno gli occhi i bambini che mi circonderanno.
Chissà se mi circonderanno.
Fortunatamente il film finisce bene, lascia speranza per tutti, anche a cinquant'anni (certo, se sei Lo Cascio o bella come la coprotagonista), fortunatamente lascia intendere un disegno,qualcosa.
Domani compio 23 anni, probabilmente uscirò, guarderò in faccia le persone che avrò intorno, non sono sicura che ci saranno per sempre nella mia vita, ma farò il possibile per mantenere le più preziose.
Che poi un magistrato amico fa sempre comodo,no?
E, dulcis in fundo, ho ancora più voglia di andare in Norvegia, a vedere il mare che non mi brucia, a sentire il vento in faccia che mi piace tanto, per tentare di non raggranellare rimpianti prima che venga un altro tempo di questa vita.

4 commenti:

S.B. ha detto...

Oggi grandi pianti, domani grandi sorrisi ? :-)

crimson74 ha detto...

Allora auguri, con un pò di anticipo... che sia una giornata allegra e serena, davvero.

amira ha detto...

auguriiiii! auguri auguri!

t'avviso che se vai in norvegia, io mi metto in valigia eh!

t'abbraccio forte

TFM ha detto...

Auguri, anche se in ritardo.