23.3.06

Marea

Giusto per concludere in melassa il post di ieri.
Quel simpatico omino ha fatto molto di più che avvicinare le sue labbra alle mie "erroneamente".
Era quello che alle tre di notte mi ascoltava, e mi ascoltava sul serio,nel silenzio assoluto della sua stanza, io nel silenzio della mia.
Era quello che mentre piangevo mi diceva che stava succedendo una cosa bellissima e che l'avrei capito.
Quello che non ha mai alzato la voce,mai una volta,e è sempre stato sinceramente curioso di sapere anche le più piccole cose.
Quello che mi ha messo in difficoltà chiedendomi,candido,di inventare una favola della buonanotte tutta per lui.
Una notte, tra i miei fantasmi, l'ho chiamato.
A parte la sensazione da liberazione-empatia stile confessione cattolica,quando ho messo un punto alle mie parole,lui è stato zitto.
qualche secondo per pensare,e poi ha detto timidissimo "Vedi,magari non è una cosa condivisibile,ma trovo che le pornoriviste abbiano dei bei testi..e ecco, tu parlavi e mi è venuto in mente questo..."
Non conoscevo Marea, ora la conosco,e mi piace risentirla,di tanto in tanto.
Magari ora servirà a qualcun altro.

Update: e con questo la smetto con le melensaggini. Per un bel po'. Promesso.

4 commenti:

Fabio Artigiani ha detto...

"quegl'attimi di pace dopo la follia"

Per carità, non smettere con le melensaggini. E poi, scusa, c'hai propinato pianti e incazzature finora... adesso che sei innamorata/ricambiata (uuuuhhh....dai, l'ho buttata lì :) ) non vuoi continuare a darci un po' delle tue belle e calde emozioni come in questo post?
Un sorrisone.

rainbowsparks ha detto...

l'hai proprio buttata lì...non sono innamorata,tanto meno ricambiata...solo una manciata di ricordi e di emozioni,niente di più :D
Il mio Godot è ben lontano...però magari arriva,prima o poi :)

Fabio Artigiani ha detto...

Si ho visto, rileggendo meglio... l'ho "buttata di fòri", come si suol dire da queste parti.
Ma forse era il mio inconscio che parlava di me, o forse lì sta il futuro, il mio o il tuo, forse solo vibrazioni archetipiche di capacità premonitrici perdute, forse qualcosa di bello succederà davvero.
Me lo auguro per te.

Francesco ha detto...

La sentirò... non è il mio genere, ma vedremo... ormai, sono curioso;)