26.1.06

Infinità

Fuori nevica.
Io adoro la neve,la neve mi fa impazzire,in senso letterale.
Ogni volta che c'è la neve,io sono un po' più recettiva ai sentimenti e alle emozioni.
Sono un po' più allegra,un po' più triste, mi diverto di più a flirtare, mi diverto di più a sentirmi sorella di qualcuno, mi sembra che i legami siano più profondi,mi sento perfino più figlia dei miei genitori.

Forse è iniziato quando a 16 anni sono uscita finalmente col ragazzo dietro al quale sbavavo da un anno,e è scesa una neve splendida. No, lui manco se ne è accorto,di tutto questo (della neve sì,non del mio eterno sbavare,intendo),però l'importante ormai non è più la cotta adolescenziale, è la neve.
Forse ancora prima,quando a 13 anni tornavo dalle prove dell'orchestra e c'era la neve su tutte le macchine parcheggiate,e io un po' vergognandomi con un ditino tracciavo dei cuori -esattamente come i miei cantanti preferiti in un videoclip-.

Fatto sta che la neve è bella.
La neve protegge,la neve cancella, la neve perdona.
La neve ti regala quell'attimo di infinità,quello di cui parlano i marlene kuntz ora dal mio iTunes.
Ti viene voglia di accendere l'incenso e guardare fuori due minuti,prima di ricominciare a studiare.
Non esistono esami,non esistono paure, non esiste nulla che non sia profondamente collegato con qualcosa che non so definire,ma che è tutto tranne che materiale.

La neve mi rende immateriale.
Magari mi rende anche senza peso.
Mi ha fatto venir voglia di fare colazione con latte e cacao prima di immergermi nelle comunità etniche (che non sono minoranze,ma questa è una storia del tutto diversa,e non devo divagare troppo).

La neve pulisce e purifica la voce di Godano, toglie ricordi alle sue parole, toglie il paradiso e toglie anche l'inferno,lascia la canzone pulita come se non l'avessi mai sentita prima,come se non l'avessi mai vissuta.

La neve si scioglie pian piano,non scompare di botto; la neve si posa un fiocco alla volta.
E' armoniosa, pacata, silenziosa e affascinante.

Cavolo,se rinasco,voglio essere un fiocco di neve.
Magari in alta montagna,così mi scioglierò solo dopo molto,molto,molto tempo.

1 commento:

lis@ ha detto...

La neve è splendida quando sei a casa, in pigiama, maglione e calzini antiscivolo, al calduccio, a guardar dalla finestra i fiocchi che precipitano per terra. Magari con una cioccolata bianca e una gattina che fa le fusa ^_^
Un po'meno bella quando sei di fretta e devi fare attenzione a non scivolare sul marciapiede ghiacciato. Quando aspetti un autobus che non arriva.
un bacio tatina!
p.s. certo che ci vediamo... magari quando siamo un po'meno alle prese con questi esami! >__<