14.2.07

Everybody hurts

Che non so come mai,ma proprio questa canzone ha iniziato a suonare nell'Ipod mentre tornavo a casa.
Tutti i miei sforzi non sono serviti a niente davanti alla burocrazia,assolutamente a niente,se non a ricevere una stretta di mano e un "Lei almeno lavora in modo serio".
In pratica mi laureo a giugno ("eccome,signorina") ma non a aprile, in pratica sono fuori corso di due mesi,e una fuoricorso atipica in quanto ho finito tutti gli esami,sono a metà della tesi e continuerò a portarmi avanti.
In pratica,oltre a una tassa,non cambia assolutamente una cippa.
Se non il fatto che mi sento una merda, mi sembra di avere deluso me stessa e tutti gli altri.
Dove sono adesso tutti i giorni di questo inverno dove ho sudato sangue,dove sono tutte le soddisfazioni,dove sono tutti i complimenti,i trenta,le strette di mano?
Sono semplicemente nel "lei è una persona seria".
Grazie al cazzo,certo che sono seria, ma la mia serietà non mi sta portando da nessuna parte,è difficile,così difficile spingere avanti.
Adesso che tutto è polvere,che non so se verrò mai assunta da qualcuno,adesso che mi sentirò uno schifo con gli altri e con me stessa per chissà quanto tempo.
Tutto questo per due mesi.
Due stupidi mesi nei quali,tra l'altro,non resterò con le mani in mano.
Perchè come ho fatto tutto il possibile fin ora,continuerò a farlo,e nella mia coscienza davvero non riesco a trovare un difetto in questo senso, davvero non ho niente da rimproverarmi, e non mi fermerò perchè non voglio trovarmi a guardarmi allo specchio e a potermi dire che sono in questa situazione perchè l'ho voluto io.
Io non l'ho voluto,e non ho certo creato le condizioni perchè succedesse.
Io ho soltanto trovato sulla mia strada una serie di intoppi indipendenti da me.
Buttarli giù non si può,mi tocca girarci attorno.
E nell'amarezza generale l'abbraccio stecchinoso dello Stereotipo che guarda caso spunta nei momenti più astrusi.
Non mi interessa nemmeno di lui.
Questa è una corsa che posso correre soltanto io, da sola, è dura e adesso mi sembra troppo grade lo smacco,troppo evidente l'ingiustizia.
A me,e alle persone che mi vogliono bene, che sono già qui strette intorno a me a mo' di Punta di Alessando.
E' un peccato che non abbia mai perso,perchè mi avrebbe potuto insegnare anche quello, ma direi che ho imparato un'altra cosa,da lui.
Che non si finisce mai,e che dopo una terra inesplorata ce n'è un'altra,e che bisogna resistere,ed essere testardi,e resistere.
Forse il lieto fine arriverà nel prossimo tempo.

8 commenti:

giorgio ha detto...

ciao laura! non ti preoccupare e non pensarci troppo a questo imprevisto: per 2 mesi non cambia nulla, e non pensare per 2 mesi di aver deluso qualcuno,i sensi di colpa ho provato anch'io a sentirli e so quanto è brutto. poi se posso darti un consiglio, è meglio fare le cose piano e meglio,io volevo finire entro il 2006, e poi mi sono reso conto che se impiegavo e rimandavo di due mesetti forse era meglio. ciao. bacione. giorgio

Federico ha detto...

Cara Rainbowsparks, non si può essere sembre un 'arcobaleno che brilla' perché l'arcobaleno si crea solo in determinate condizioni climatiche, e purtroppo non sei tu a decidere quando e se pioverà... questo per dirti che la vita è fatta di cause e conseguenze delle quali spesso non siamo nè fautori nè sostenitori, ci ritroviamo in mezzo e basta. Ricordati che quasi nessuno riconoscerà i tuoi meriti, ci saranno tante persone che ti stringeranno la mano, ma al più lo faranno per deontologia, per dovere civico, o per esibire un atteggiamento di facciata che nasconde invece invidia. Ciò che deve fortificarsi in te è la soddisfazione personale, non cercarla negli altri, il più delle volte non la troverai cosicché il più delle volte resterai delusa. Un pò come quando in amore ci si fanno delle aspettative e poi invece...
è proprio come in amore, amche nel lavoro ti dovrai fare un sacco di piccole esperienze che ti deluderanno prima di arrivare a capire chi sei e cosa vuoi...
Non ti fasciare la testa sul fatto del trovare lavoro, non è così che vengono fatte le assunzioni, non in base a questi criteri (te lo dice uno che ha vagliato curricula per assunzioni).
Forza e coraggio, il meglio della vita deve ancora cominciare!

fredredss ha detto...

.. beh, in questi due mesi puoi mandare c.v., magari indicando che stai per finire, ché tanto passano mesi prima che li processano e ti chiamano!!! Dai, forza! Cmq ora ti leggo anch'io, ciao!!! :)

rainbowsparks ha detto...

@Giorgio: non so se leggerai ancora qui o no,comunque grazie,è splendido vedere come sebbene non ci si senta tanto tu ci sei sempre,un angioletto sulla spalla,ad aiutarmi anche da lontano.Grazie.
@Federico: io non so quanto male ti abbiano fatto in amore,non so nemmeno se ti conosco,perchè mi leggi, ma ne sono felice. Purtroppo una cosa ho fatto nella vita -studiare- e evidentemente l'ho fatta male.Ho provato a rimediare con tutte le mie forze ma delle volte le cose sono più grandi di te e ti sommergono.
Le tue parole mi sono state di grande conforto,ti ringrazio davvero.
@Fedredss:lieta di sapere che mi leggi,piuttosto che curriculum,penso che andrò avanti con gli esami.A presto..

grig-io il blogorroico ha detto...

evidentemente NON hai fatto male il tuo compito di studiare, se il freno era costituito da imprevisti esterni a te.
Un abbraccio, e sta' su.
Non voglio credere che il ritmo di Milano ti possa intaccare e frustrare a tal punto.
(l'altra alternativa - che il tuo sentirti una merda viene esclusivamente da te stessa - non la considero neppure. non esiste proprio.)

velenero ha detto...

purtroppo è capitato a molti di non riuscire a laurearsi nella sessione giusta per questioni burocratiche...

ma, a parte il dover pagare tasse a vuoto, non è gravissimo... l'importante è riuscire a laurearsi... e ti garantisco che è meno banale di quel che sembra...

imnothing ha detto...

:D

Tom Henchman ha detto...

Ma in realtà noi non cerchiamo un lieto fine. Piuttosto un nuovo inizio e un lieto svolgimento...