5.1.07

Bonjour a tout le monde:)

Stamattina ero sugli champs elysees a mangiare una crepes al cioccolato amaro.
Ho preso la metrò per Pigalle,visto che io alloggiavo con mami e papi proprio nel bel mezzo del quartiere a luci rosse,e ho ritirato le valigie.
In Gare du Nord ho preso il treno,linea B,che portava all'areoporto Charles De Gaulle (strano che mille posti a Parigi si chiamino esattamente così) e ho preso il mio trenino che portava dritto dritto al capoluogo meneghino.
Ho visto che sopra le nuvole c'è il sole,ed è una cosa splendida.
Ho bevuto un buon tè a spese dell'Air France e poi sono tornata a casa per raccontarvi tutto.
Giusto per la cronaca,ieri Tour Eiffel, cena in quella viuzza sopraccitata (spartana,ma che importa), Concorde e Montmatre,dove sono riuscita anche a farmi venire un malore e farmi portare a casa in tassì.
I Tassì in Francia costano una MISERIA.
Ci sono un sacco di conduttrici di metrò femmine e di spazzine,insomma,i lavori tipicamente maschili lì li fanno le signorine.
E' uno splendido esempio di come persone di ogni razza e cultura,e davvero di ogni,condividano senza calpestarsi,anzi,integrandosi.
C'è una capacità di comprensione e democrazia maggiore che in Italia,e si nota anche in un week end lungo.
L'unica cosa un po' così è l'igiene: insomma, capita a Parigi di sentire qualche spiacevole miasmo.

Ps.
Appena arrivata,due giorni fa,ho guardato l'Opera da fuori e poi mi sono infilata nel Louvre. Ho fatto solo quello. Non ne sono uscita finchè non sono stata soddisfatta.
Costa come un cinema il sabato sera e davvero c'è dentro il mondo,l'arte, c'è tutto e c'è un po' di più.
Trovi l'amore e la forza e la disperazione e il sublime come l'antico. E' stupendo,voglio vivere dentro il Louvre.

2 commenti:

Lorenzo ha detto...

Dico una sola parola: invidia! :)

Ciao!

Francesco ha detto...

ah, Paris!!!

PS: in effetti i francesi non sono pulitissimi!