2.10.05

Piccole Alcoliste Crescono

Ore 1.25, casa mia.
Metto la chiave nella toppa, giro, una forza misteriosa e esterna apre la porta.

Io:"Ciao mamma,perchè sveglia?"
Mamma:"Credevo che ci fossero le chiavi nella porta. Tutto bene?"
Io:"Tranquillo,tutto a posto,serata piacevole"
M.: "Bene, allora vado a letto...aspetta,che hai?"
Io: "Che ho?"
M.: "La bocca. Hai qualcosa al labbro...dio,è nero!Ma che è?"
Io:"Niente.Tutto bene. Fatto gli incubi,prima?"
M. (allarmata):"Ma hai la lingua nera!!Ma che diavolo hai preso stasera?"
Io: "...ma niente...ha ordinato Beppe..."
M. (sgamata come poche): "Questo è vino."
Io: "Già..."
M.(rincarando e sghignazzando quasi): "Ma vino forte. Questo è inchiostro...ma che diavolo hai fatto?"
Io: "Niente. Non era vino,era..boh,qualcosa,un cocktail, non lo so. Sto bene,tu hai sonno,io ho sonno,buonanotte."


Era Sangue di Giuda, by the way.

4 commenti:

sweetmisery ha detto...

anche qui dall' altro lato del Po il tasso alcoolico è in elevazione costante. Solita simbiosi?

amira ha detto...

molte grazie... ma già mi sono sfogata.
oddio.. non riesco a immaginarti alcolista... hai la faccia troppo buona!!! =)
baci

Luci ha detto...

Pensavo chissà cosa!
Il sangue di giuda mica è così forte!
:)

amira ha detto...

vabbè.. era in senso figurato!!
bacii