2.7.05

Devo ringraziarmi,delle volte (post alcoolico)

Perchè è stato il coraggio che mi ha spinta lontana dal branco a permettermi notti come questa.
Notti dove parti con la cultura,nutrendoti di libri e guardando a un passo Daniel Pennac, arrivi al massimo con la visione di Stefano Benni e l'autografo (VERO!con dedica!) sulla tua copia di Margherita Dolcevita in compagnia di due ragazze simpaticissime,e poi scivoli piano verso la notte,con amici completamente fuori di matto che stanno provando qualsiasi incrocio relazionale...e beh, ti senti bella,come minimo.
Ti senti sufficientemente attraente per pressapoco ogni essere umano della tavolata.
E ti concedi,anche tu, un piccolo strappo alle regole.
Ecco,notti come questa non le avrei mai viste nella mia piccola,passata prigione.
Guardavo delle sbarre dorate,preziosissime.
Ma erano sbarre.

Preferisco quel che c'è in giro.

3 commenti:

tremendaMENTE ha detto...

visione estatica...esperienza mistica vedere lo stefano...foto,autografo...proprio come i veri miti...entusiasmo da beatles...e con te poi si sta proprio bene! e la lella? hai scordato questo dettaglio...mi spiace per l'incontro fugace...
abbracci pinguini
gio!

Nur ha detto...

ora te lo dico io, "sono fiera di te!"
anche per me ieri notte è stato così, e sono contenta, perchè mi son sentita libera. Un bacio Lauretta

chiara ha detto...

hey babe, take a walk on the wild side...

belle le notti fuori dalla gabbia... ;)