3.10.07

Oltre la misura

Io se fossi Dio,
dall'alto del mio trono
vedrei che la politica è un mestiere come un altro
e vorrei dire, mi pare a Platone
che il politico è sempre meno filosofo
e sempre più coglione
(G.G.)
Allora, innanzitutto, non mi è mai stato simpatico.
I motivi sono migliaia, ovviamente, ma se non la vogliamo buttare in politica (in fondo è SOLO il Ministro della Giustizia) possiamo dire che non apprezzo affatto il modo in cui utilizza la sua cultura filosofica, provando soltanto a galleggiare, qualsiasi sia il vento che tiri.
Inoltre, rimanendo coerente alla sua filosofia, secondo la quale si può attaccare la persona ma non i suoi affetti, faccio presente che lui ha insultato una delle persone che intellettualmente stimo di più -stronzo, insomma, ci sarà lui-. Se una domanda va posta a molte persone, e non solo ad una, non vedo perchè quando se ne ha una sotto mano non la si possa porre, ecco.
Dulcis in fundo:scopro che ha un blog (teribbbbile) e che ha deciso, sempre rimanendo in tema di blogosfera, di chiedere l'oscuramento di un gruppo di personaggi sapidi che lo hanno preso in giro.
Ora, a casa mia alla fin fine si chiama censura.
E per di più nutro dei pregiudizi, ve lo dico pure.
Scelgo allora di veicolare il messaggio di questi suoi detrattori, che probabilmente non avevano messo in conto una simile permalosità, e metto nel mio piccolo in risalto la notizia.
A me i vittimisti e i piagnoni generalmente irritano.
Se poi sono ricchissimi, cerchiobottisti e clientelari, mi irritano incredibilmente di più.

2 commenti:

Gadelhas ha detto...

interessante il tuo blog...passerò più spesso.

un inchino

pagur ha detto...

Come giustamente fai tu, non c'è neanche bisogno di nominarlo. Brrr... e poi è viscido come la dissenteria.

I casi di censura su internet in Italia stanno aumentando a vista d'occhio. Teniamo duro e facciamoli conoscere.