11.8.07

Alti e bassi

Alto:
I tuoi amici salgono all'Overlook Hotel, non proprio, ma a un tiro di schioppo. I bacetti, gli abbracci, Amichetto Forzista che mi ciula la coca cola in pizzeria, le mille foto della mia compare e, soprattutto, un ora di pedalò sul lago -in reggiseno (dato il caldo becco) noi donne, in virile petto ignudo i signorini pedalanti- son cose che ti rimettono in pace con il mondo.
Si fa ciao con la manina agli svizzeri indignati a riva, si apprezzano le cose che ci sono e anche, forse soprattutto, quelle che non ci sono.
Al tramonto siamo bagnati come pulcini ma contenti e stremati, la sottoscritta con una lieve scottatura alle scapole

Basso:
Oggi, invece, la giornata è clamorosamente persa grazie a una gestione familiare a dir poco agghiacciante, quattro coglioni ad aspettare Godot, quattro isterici a sbatter testate contro i muri, l'amabile nonnina che scambia le quattordici per le quindici e trenta, insomma, amenità tali da voler uccidere una vittima sacrificale.
Dal macellaio una bimba biondina,boccoluta e strabica mi si para davanti.
"Ciao."
"Ciao."
"Vuoi entrare?"
"Magari. Posso?"
"No!"
"Allora resto fuori"
"No,dai,entra se vuoi entrare"
Poi dopo un po' passa e tira una pacca alla mia borsa, chiedendo e ottenendo una cicca della quale ha riconosciuto il suono.
Carina.
Davvero.
Quando è uscita l'ho un po' invidiata, vorrei prendere anche io a pacche le borse di tutte le signore che mi si parano davanti, specialmente oggi che ho le palle girate.

1 commento:

LaStudentessa ha detto...

No, Rainbow, ti prego, non mi diventare scassacazzi come quella bambina!