26.5.07

La noia del sabato pomeriggio


Di studiare nemmeno a parlarne, che più di venti pagine non si riescono a fare.
Ho passato l'aspirapolvere e poi basta, il mio compito è finito.
Il caldo maledetto mi debilita, mi chiedo quando pioverà ancora in questa pianura infinta e ascolto Giovanni Allevi a tempo perso.
Poi alla fine ripiego su quel che faccio sempre nei momenti morti, e cioè cucinare.
Più in specifico,cucinare dolci.
Tutti mi dicono che sarei un'ottima mamma,zia, intanto sono un'ottima amica e accetto addirittura ordinazioni.
Oggi va così, una nuova puntata del "questo l'ho fatto io",e intendo tutto, zucchero a velo compreso, frullando lo zucchero normale che ho trovato nella mia cucina.
Accettasi proposte di matrimonio.

12 commenti:

blusfumato ha detto...

un pezzo... lasciamene almeno un pezzettino.. la vogliooo ^^

LaStudentessa ha detto...

Anch'io ho appena finito di fare una torta...Però prendo quelle già pronte, tipo che devi solo frullare gli ingredienti, farne un'orgia unica e poi scagliare il tutto in frigorifero!

rainbowsparks ha detto...

@blusfumato: è buona,effettivamente!
@studentessa:non vale,non vale così!

Scuola di ladri ha detto...

l'uomo bravo in cucina è l'uomo da sposare. e lo dice un uomo che non sa cucinare

schoko ha detto...

il profumo delle torte appena sfornate è paradisiaco... mmmm!

rainbowsparks ha detto...

@ScuoladiLadri: il mio ultimo grande amore cucinava benissimo la pizza surgelata. Cerco un uomo che sappia fare i letti, non che sappia cucinare..

@schoko:...vuoi mettere la soddisfazione di vedere un ottimo risultato?

Camil ha detto...

gnam...ha un aspetto meraviglioso sta torta, slurp! Complimenti davvero! :)

Velenero ha detto...

sai che se non fosse per la differenza d'età, io di proposte te ne avrei già fatte diverse...

zefirina ha detto...

è quello che faccio sempre anche io per rilassarmi,coccolarmi o non pensare mi metto in cucina, una volta che frequentavo la weight watcher oltre a pesarti e dirti quello che dovevi mangiare ti facevano una specie di terapia di gruppo, un argomento era sulle strategie antifame, o antidepressive se diciamo la tua fame era di quel tipo, quando io ho detto che la mia terapia antidepressiva era cucinare, la tipa ha alzato le braccia come per dire che con me non c'era proprio niente da fare
SIGH

rainbowsparks ha detto...

@Camil: grazie:D
@Velè: lo so,lo so... non è detto che non ci rifletta su :)
@Zefirina: eheeheheh

panzabiker ha detto...

con il microonde non mi batte nessuno.sono un mago del decongelato. però so lavare i piatti da Dio . odio stirare e non porto cose stirabili.mai. nel fare i letti me la cavo abbastanza bene, a disfarli molto meglio^.^ buon pomeriggio!

rainbowsparks ha detto...

@Panzabiker: nessuno è bravo come me a disfare letti :D Però odio rifarli. Lavastoviglie per i piatti, a cucinare ci penso sempre (o quasi) io, per stirare non so, non amo e non odio..