20.1.07

Piccole Malinconie

Devo ammettere che mi manca l'università.
Nel senso proprio della vita universitaria.
Le lezioni, gli appunti,in primavera poi, che si inizia sempre a pensare "vado a lezione" e si finisce al parco della guastalla a guardare i pesci geneticamente modificati.
Mi manca un po' la parte cazzona dell'università,quella che è fatta di vita sociale e di kebab più che di esami e di schemi e di mail alla professoressa stronza di turno.
Una cosa molto simile ricomincerà ad accadermi a partire da settembre,intanto si stringono i denti e si sbrigano le famose pratiche per diventare dottoressa,burocratiche ma non solo,c'è l'impegno e la paura e gli imprevisti e i professori che ti trattano come una deficiente e il tempo alle calcagne che ti rincorre e senti il suo fiato sul collo.
Belli quei giorni di primavera in facoltà in cui la cosa più stressante che bisognava fare era decidere a che posto sedersi nell'aula, già sapendo che tanto non si sarebbe ascoltata una cippa.

C'è solo da tenere un po' duro,credo.

2 commenti:

sonia ha detto...

L'uni è l'uni, anche a me piace tanto...pensa che praticamente a me mi manca ancora un bel po', e non vedo l'ora di essere al tuo stesso punto.

Intanto finisci porta avanti la tua tesi, tieni duro...poi al massimo se ti piace così tanto l'ambinete universitario, puoi sempre fare le specialistiche!

Un abbraccione!

grig-io il blogorroico ha detto...

dai.. il kebab rimane.. anche se, certo, non sarà più lo stesso se non è nella pausa tra la lezione finita all'una e quella ce ricomincia alle due..