11.6.06

Post Quasi D'Amore

Sono quasi contenta che sia un addio.
Sono contenta che ci sia un punto, una fine,una conclusione.
In questi giorni mi sono accorta che se fosse per me sarei ancora lì ad aspettare,e siccome tu proponi di mettere un piccolo addio,allora che addio sia.
Mi mancherà quel che mi manca già ora di te,quel che non esiste più, che non esisteva solo nella mia mente ma che esisteva realmente,ma che evidentemente non c'è più.
Addio,senza lacrime,tanto di lacrime per te non ho mai dovuto spenderne, perlomeno non per quel te che amavo (mi piaceva? provavo affetto?va beh).
Addio e con il tuo addio addio a tutto un mondo, e qui forse una lacrimuccia mi scappa,perchè era il migliore dei mondi possibili.
Stai tranquillo,non sto piangendo per te: faccio addirittura fatica a capire chi sei,ormai.
Piango per me, e per quel che è finito.

Non starò più a cercare parole che non trovo
per dirti cose vecchie con il vestito nuovo,
per raccontarti il vuoto che, al solito, ho di dentro
e partorire il topo vivendo sui ricordi, giocando coi miei giorni, col tempo...

O forse vuoi che dica che ho i capelli più corti
o che per le mie navi son quasi chiusi i porti;
io parlo sempre tanto, ma non ho ancora fedi,
non voglio menar vanto di me o della mia vita costretta come dita dei piedi...

Queste cose le sai perchè siam tutti uguali
e moriamo ogni giorno dei medesimi mali,
perchè siam tutti soli ed è nostro destino
tentare goffi voli d' azione o di parola,
volando come vola il tacchino...

Non posso farci niente e tu puoi fare meno,
sono vecchio d' orgoglio, mi commuove il tuo seno
e di questa parola io quasi mi vergogno,
ma c'è una vita sola, non ne sprechiamo niente in tributi alla gente o al sogno...

Le sere sono uguali, ma ogni sera è diversa
e quasi non ti accorgi dell' energia dispersa
a ricercare i visi che ti han dimenticato
vestendo abiti lisi, buoni ad ogni evenienza, inseguendo la scienza o il peccato...

Tutto questo lo sai e sai dove comincia
la grazia o il tedio a morte del vivere in provincia
perchè siam tutti uguali, siamo cattivi e buoni
e abbiam gli stessi mali, siamo vigliacchi e fieri,
saggi, falsi, sinceri... coglioni!

Ma dove te ne andrai? Ma dove sei già andata?
Ti dono, se vorrai, questa noia già usata:
tienila in mia memoria, ma non è un capitale,
ti accorgerai da sola, nemmeno dopo tanto, che la noia di un altro non vale...

D' altra parte, lo vedi, scrivo ancora canzoni
e pago la mia casa, pago le mie illusioni,
fingo d' aver capito che vivere è incontrarsi,
aver sonno, appetito, far dei figli, mangiare,
bere, leggere, amare... grattarsi!

7 commenti:

mucio ha detto...

Hi raindowsparks, sono qui per fare dispetto a Velenero, però con questo post mi lasci interdetto e non so bene cosa dire, sono arrivato nel momento in cui qualcosa si chiude o finisce? o è un semplice esercizio il tuo?

Nel primo caso, tieni un fazzoletto, nel secondo tienilo lo stesso che Velenero mi insegue e non ho tempo per riprendermelo :)

laislabonita ha detto...

Ma questi addii, poi, esisteranno davvero? Per noi simpatiche stracciamaroni, che i maroni li stracciamo prima di tutti a noi stesse, dico? Per noi che il Vasco direbbe incredibili romantiche, che i più ci dicono "pensiamo troppo"... Vita dura, ma lo sappiamo bene, l'unica possibile per noi, impossibile nella mediocrità.

velenero ha detto...

per caso ho contribuito alla serenità con cui hai affrontato questo addio?

Se sì, ne sono lusingato... se no, sono comunque felice per te.

Fabio Artigiani ha detto...

"... ma corre corre corre la Locomotiva"... vai Rainbow, che sei come una Locomotiva!!
Il tuo viaggio prosegue, ma qui invece non finirà su un binario morto.
Oh... ogni tanto io salgo sul treno per vedere cosa c'è d'interessante, di caldo, di gustoso, d'accordo? ;)
Un salutone supersonico.
Fabio

Manu ha detto...

...mi dai molto da pensare...bello il tuo post...ti sono vicino...
Manu

Francesco ha detto...

quando finisce qualcosa, ne inizia sempre un'altra... Festeggia!

zefirina ha detto...

stavo cercando di cogliere con le mani nel sacco della farina altrui un tipo e ho inserito nella stringa di ricerca di google: molto mi manca di te e mi mancherà... e così sono finita nel tuo blog, ho provato una stretta al cuore nel rendermi conto quanto certi sentimenti e certe emozioni siano universali e senza età, (io sono decisamente più anziana), ho girovagato nel tuo blog, mi piace , ci ho trovato pensieri condivisi, e se non ti dispiace mi piacerebbe metterlo fra i miei preferiti